In caso di detenzione - arresto in Italia o all’estero contattaci subito la nostra rete di avvocati penalisti copre più di 80 paesi e ci occupa della difesa penale internazionale per reati penali, quali droga, narcotraffico internazionale, omicidio, estradizione, frode fiscale, truffa, reati sessuali.

Studio legale di avvocati penalisti internazionali, offriamo ogni giorno consulenza legale specializzata in casi di diritto penale, la consulenza viene erogata in inglese, italiano, spagnolo, portoghese e francese. Ci siamo specializzati in casi di italiani detenuti all’estero.

Avvocato penalista urgente per casi di diritto penale minorile, tributario, fallimentare, internazionale, societario. Lo studio assiste casi di riciclaggio di traffico internazionale di stupefacenti sia in Italia che all’estero, contattaci immediatamente in caso di arresto.

Assistenza legale per reati penali gravi sia in Italia che all’estero, lo studio ha diverse sedi nel territorio nazionale. Più di 3000 italiani sono in carcere all’estero, sviluppiamo ogni giorno strategie difensive in più di 80 paesi, procedure di estradizione e mandato di arresto europeo.

Reato Di Frode E Bancarotta Fraudolenta, studio legale penale

Avvocato penalista per detenuti per il Reato Di Frode E Bancarotta Fraudolenta a Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta

Avvocato penalista per detenuti per il Reato Di Frode E Bancarotta Fraudolenta

La bancarotta è un crimine che si verifica ogni volta che un imprenditore o una società dichiarati falliti da un'autorità giudiziaria compie azioni imprudenti per impedire ai creditori di ricorrere a beni personali o sociali. Non è possibile fornire una definizione definitiva di fallimento perché la legge sul fallimento contempla cifre diverse. Questi sono distinti dai diversi condotti e dai vari stati psicologici necessari per i diversi tipi da configurare. Ne consegue che l'elemento costitutivo comune ai vari tipi di fallimento è la causa fallimentare dell'uomo d'affari o della società che è ritenuta penalmente responsabile della propria condotta.

Arresto Per Clandestinità Arresto Per Evasione Arresto Per Evasione Domiciliari Arresto Per Esecuzione Pena Arresto Per Espulsione Arresto Per Eccesso Di Velocità Arresto Per Estradizione Arresto Per Estorsione Arresto Per Favoreggiamento Arresto Furto Di Energia Elettrica Arresto Per Flagranza Di Reato Arresto Per Furto Di Dati Arresto Per Furto Di Rame Favoreggiamento Immigrazione Clandestina Arresto Per Furto Di Pigne Arrestato Per Falsa Testimonianza Arrestato Per Fuga Arresto Per Guida In Stato Di Ebbrezza Arresto Per Guida Senza Patente Arresto Per Graffiti Arresto Per Genocidio Arresto Per Chi Guida Ubriaco Arresto Per Hashish Arrestato Per Difondere Hiv Arresto Per Iptv Arresto Inosservanza Sorveglianza Speciale Arresto Per Incidente Stradale Arrestato Per Immigrazione Clandestina Arrestato Per Ingiuria Arresto Per Furto In Flagranza Arresto Per Lesioni Gravi Arresto Per Legna Arrestato Per Lite Arrestato Per Latitanza Arrestato Per Legittima Difesa Arrestato Latitante Per Anni Arresto Per Droga Lecce Arresto Mancato Pagamento Mantenimento Arresto Mancato Asegno Familiare Arresto Per Minorenni Arresto Per Mancato Versamento Contributi Arresto Per Maltrattamenti Arrestato Per Molestie Arresto Per Mancato Pagamento Inps Arresto Per Nudisti Arrestato Per Non Aver Pagato Inps Arresto Per Spaccio Arresto Per Rapina Arresto Per Omicidio Stradale Arresto Per Prostituzione


Il fallimento è coperto dalla legge fallimentare (regio decreto 16 marzo 1942, n. 267), come modificato dal D.L. n. 59 del 3.05.2016, convertito e modificato dalla L. n. 119 del 30.06.2016 in vigore dal 3.07.2016. Gli artt. 216 e 217 della legge fallimentare, rispettivamente, trattano di bancarotta fraudolenta e bancarotta semplice. La concorrenza nei reati di fallimento è regolata dall'art. 223 diritto fallimentare da interpretare in combinato disposto con l'art. 216 e 217.


Reato di bancarotta fraudolenta?
La bancarotta fraudolenta è caratterizzata dalla frode commessa dall'imprenditore o dalla società per aggravare il suo status di insolvenza a suo esclusivo vantaggio e alle legittime rivendicazioni dei creditori. Per comprendere meglio il significato della disposizione, è quindi necessario definire lo stato di insolvenza della parte fallita, secondo quanto previsto dall'art. 5 della legge fallimentare:

1. L'imprenditore insolvente è dichiarato fallito

2. Lo stato di insolvenza si manifesta per inadempimento o altri fatti esterni, che mostrano che il debitore non è più in grado di per soddisfare regolarmente i suoi obblighi.

Il reato di fallimento fraudolento contiene tre diversi tipi di reati: distrazione, preferenza e documento.


Il fallimento è un crimine che presuppone qualità specifiche del soggetto: imprenditore o società dichiarata bancarotta dall'autorità giudiziaria. Ciò non significa che un soggetto esterno non possa competere nel reato. Il concorso estraneo al reato di fallimento fraudolento è normalmente disciplinato dalle disposizioni combinate dell'art. 216 - 217 e 223 della legge sui fallimenti.

Il recente caso criminale n. 8349 del 2016/03/01 richiamando un precedente Giurisprudenza Definiton ettari Così il concorso in bancarotta fraudolenta: "E Il concorso configurabile nel reato sapere bancarotta fraudolenta da parte di persone estranea al Fallimento qualora lasciato Condotta Realizzata in concorso col fallito SIA Stata EFFICIENTA per la Produzione dell'Evento e il Terzo concorrente Abbie operato con la la Consapevolezza della Volontè di aiutare l'imprenditore in dissesto un frustrare Gli adempimenti predisposti Dalla Legge di tutela dei creditori Technician (cassazione, Sez. V, n. 27367 del 4.26 / 2011).

Avvocato penalista per detenuti
Il giudizio che viene commentato qui si distingue per chiarezza nella mostra in cui afferma e afferma la concorrenza tra frode fiscale e bancarotta fraudolenta; importanti principi chiarificatori e interpretativi sono affermati con riferimento al principio di specialità, di cui all'art. 15 cp., e al reato complesso di cui all'art. 84 c.p.
Dopo aver esposto le motivazioni dei ricorrenti, la Suprema Corte passa alle considerazioni in punto di diritto.


Tra i vari passaggi, il Collegio dapprima si richiama ad una precedente pronuncia che affrontava la relazione tra l'amministratore di diritto e l'amministratore di fatto, e ricorda che per la configurabilità del reato di bancarotta fraudolenta è sufficiente, sotto il profilo dell'elemento soggettivo, il dolo eventuale: infatti, «l'amministratore di diritto risponde unitamente all'amministratore di fatto per non avere impedito l'evento che aveva l'obbligo di impedire, essendo sufficiente, sotto il profilo soggettivo, la generica consapevolezza che l'amministratore effettivo distragga, occulti, dissimuli, distrugga o dissipi i beni sociali, la quale non può dedursi dal solo fatto che il soggetto abbia accettato di ricoprire formalmente la carica di amministratore; tuttavia allorché si tratti di soggetto che accetti il ruolo di amministratore esclusivamente allo scopo di fare da prestanome, la sola consapevolezza che dalla propria condotta omissiva possano scaturire gli eventi tipici del reato (dolo generico) o l'accettazione del rischio che questi si verifichino (dolo eventuale) possono risultare sufficienti per l'affermazione della responsabilità penale (Cass., Sez. 5, n. 7332 del 07/01/2015 - dep. 18/02/2015, Fasola, Rv.262767)».


Reato di frode?
Chiunque, per mezzo di artifici o truffe, causando l'errore di qualcuno , procuri a se stesso o agli altri un ingiusto profitto con gli altri,  viene punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con un'ammenda da cinquantuno euro per milletrentadue euro .


La pena è da uno a cinque anni di carcere e una multa di trecento euro euro da uno a cinquecentoquarantaquattro euro se l'atto è commesso a danno dello stato o di un'altra entità pubblica o con il pretesto di esonerare qualcuno dal servizio militare [cp.p. 162, 32quater]se il fatto è commesso creando nella persona offesa il timore di un pericolo immaginario o l'errata convinzione di dover eseguire un ordine dell'Autorità (2 bis) Se il fatto è commesso in presenza della circostanza di cui all'articolo 61, paragrafo 5 .
Il reato è punito dalla causa della parte lesa, a meno che non ci siano alcune delle circostanze esposte nel paragrafo precedente o un'altra circostanza aggravante.

 
 

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it