Reato di falsa accusa, difendersi false accuse, avv penalista

 Reato di falsa accusa, difendersi false accuse - avvocato penalista - Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta.

 Reato di falsa accusa, difendersi false accuse - avvocato penalista - Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova


Sbarazzarsi delle false accuse, purtroppo, è molto dannoso perché, se il pubblico ministero dell'accusa accusa che (almeno) non è infondato, prevede che vengano svolte indagini per accertare se un crimine è stato commesso e chi ha commesso. Ciò significa che la polizia giudiziaria (delegata dal pubblico ministero) indagherà sulla tua vita e che:


1. nel migliore dei casi, ti dirà immediatamente che cosa stai facendo ai fatti che ti vengono attribuiti dal querelante ed escluderai la tua responsabilità richiedendo l'archiviazione del processo;
2. in altri casi, effettuerà le sue indagini e posticiperà il processo alla valutazione finale della propria responsabilità.

In quest'ultimo caso, false accuse ti costringono ad affrontare un lungo processo nella speranza di poter provare la tua innocenza.
Come affrontiamo le false accuse?
Per difendersi da ogni falsa accusa, ci sono vari rimedi: puoi immediatamente presentare una calunnia (quella che si chiama defrayel) o aspettare prima la fine del processo, e usare solo il risultato dell'assoluzione per ottenere il condanna del denunciante (calunniatore).

 

false accuse

Le false accuse costituiscono la calunnia (punita e punita dal nostro ordine) quando vengono fatte:

1. con denuncia, querela, richiesta o petizione, anche se nome anonimo o falso diretto all'autorità giudiziaria o un'altra autorità che ha l'obbligo di riferire ad essa o al Tribunale penale internazionale;
2. da un soggetto (calunniatore) che vuole incolpare qualcuno che sa di essere innocente di un crimine.

Un altro modo per difendersi dalle false accuse è la presentazione di una richiesta di risarcimento danni. Come risultato di un'accusa ingiusta e falsa, il soggetto è soggetto a una profonda sofferenza interiore, a una sofferenza ingiusta, a un pregiudizio ingiusto, economico, fisico e morale.

Accuse ingiuste? Quali sonoi reati?
Quando ricevi un'accusa ingiusta, pensi istintivamente a un contrattacco contro coloro che ci hanno attribuito un fatto che non abbiamo commesso. Ma è quasi impossibile reagire, come si dice, a "stomaco". Meglio usare la ragione, la testa fredda, sicuramente con il consiglio di un avvocato. E inizia cercando di disfare l'ingiusta accusa anziché diventare un accusatore. Almeno fino a prova contraria.

Prima di tutto, e questa è la ragione pratica, va considerato che nella maggior parte dei casi inizia credendo chi muove un'accusa e non chi lo riceve e cerca di negare tutto o, peggio ancora, minaccia di reagire portando accusatore nel tribunale. Come stabilito due volte dalla Corte Suprema.

avvocato denuncia, querela roma milano


"Le dichiarazioni dell'autore del reato possono essere legittimamente fondate esclusivamente sull'accusa della responsabilità penale del convenuto". È possibile quindi escludere altri risultati, nonché una richiesta sulla credibilità della persona che muove le accuse e l'affidabilità delle sue dichiarazioni. Ma perché tendi a credere nell'accusatore invece che nell'accusato? Perché la prima persona ha l'obbligo di dire la verità al Tribunale (pesanti sanzioni), mentre gli imputati non sono obbligati a farlo, spesso: spesso si aggrappa alla metà della verità o la mette in mezzo per uscire dai guai. Ma non commette un crimine di falsa testimonianza, come può accadere a coloro che muovono un'accusa ingiusta.

Tale danno è stato riconosciuto anche dalla Corte Suprema  e ha diritto al risarcimento: ovviamente tale risarcimento non è automatico ma l'esistenza e l'entità del danno devono sempre essere valutate in concreto come il semplice fatto di aver richiesto l'iniziativa dell'autorità giudiziaria, denunciando un atto illecito che è poi non autorizzato, non costituisce una fonte di responsabilità per i danni, dal momento che la colpa non è sufficiente.


Infine, in caso di reati di querela, la legge prevede che in caso di assoluzione dell'imputato, l'attore possa essere condannato per danni oltre alle spese legali.
Come funziona la legge?
Nel sistema italiano, contrariamente al messaggio che sembra passare dalla stampa e contrario a ciò che dice la Costituzione, non basta essere innocenti ... bisogna provarlo.


Tuttavia, una volta macellati, fino a poco tempo fa, lo schiaffo della calunnia doveva essere tentato di ottenere un risarcimento per il danno subito a causa della denuncia diffamatoria.
Ora, fortunatamente, la Corte Suprema nel Caso n. 9874/16 ha stabilito che "il reato di calunnia esiste anche quando il fatto della falsa accusa è diverso e più grave di quello effettivamente commesso dall'imputato".


Questa condizione si verifica quando la diversità riguarda le modalità essenziali di implementazione che modificano il suo aspetto strutturale e influenzano la gravità.
In realtà, questo giudizio sancisce la pratica odiosa e diffusa di ingenerizzare il reato da parte del partito offensivo, specialmente quando si tratta di un partito civile nel processo penale, avendo così un interesse economico nel condannare l'ingiustamente denunciato.


Tale interesse economico costituisce spesso un motivo per calunnie e false testimonianze.
In questo articolo sono giunto alla conclusione che il sistema giudiziario italiano è costruito in modo tale da astenersi dall'effettuare immediatamente una contronotifica per calunnia quando è stata accusata ingiustamente.


Finché il procedimento avviato dal doloroso reclamo è pendente, il Pubblico Ministero non prenderà in considerazione la denuncia presentata dall'investigatore e quindi nel precedente articolo ho sostenuto la necessità di concentrarsi sulla difesa da accuse ingiuste. Perché nel sistema italiano, contrariamente al messaggio che sembra passare attraverso la stampa, non è sufficiente essere innocenti, ma devi provarlo.

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it