In caso di detenzione - arresto in Italia o all’estero contattaci subito la nostra rete di avvocati penalisti copre più di 80 paesi e ci occupa della difesa penale internazionale per reati penali, quali droga, narcotraffico internazionale, omicidio, estradizione, frode fiscale, truffa, reati sessuali.

Studio legale di avvocati penalisti internazionali, offriamo ogni giorno consulenza legale specializzata in casi di diritto penale, la consulenza viene erogata in inglese, italiano, spagnolo, portoghese e francese. Ci siamo specializzati in casi di italiani detenuti all’estero.

Avvocato penalista urgente per casi di diritto penale minorile, tributario, fallimentare, internazionale, societario. Lo studio assiste casi di riciclaggio di traffico internazionale di stupefacenti sia in Italia che all’estero, contattaci immediatamente in caso di arresto.

Assistenza legale per reati penali gravi sia in Italia che all’estero, lo studio ha diverse sedi nel territorio nazionale. Più di 3000 italiani sono in carcere all’estero, sviluppiamo ogni giorno strategie difensive in più di 80 paesi, procedure di estradizione e mandato di arresto europeo.

Reati Di Mafia, Criminalità Organizzata, avvocato penalista

Avvocato penalista esperto in associazione a delinquere di stampo mafioso: Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta

Avvocato penalista esperto in associazione a delinquere di stampo mafioso

Reato violenza psicologica reato violazione domicilio reato violenza domestica reato violazione di domicilio reato violazione corrispondenza reato vandalismo reato col wifi altrui difesa penale writers writers reato penale reati world check reato xenofobia reato x furto rapina reato x diffamazione pena per reato reato corruzione tra privati reato violazione sigilli reato violazione copyright reato violazione obbligo di dimora violazione obblighi assistenza familiare reato violazione diritto d'autore reato violazione della corrispondenza reato violazione di proprietà privata reato violazione della privacy facebook reato violazione posta elettronica prescrizione reato violazione edilizia reato violazione foglio di via reato violazione privacy facebook reato violazione account facebook reato violazione obblighi reato violazione privacy foto online reato violazione ordine del giudice reato violazione sistemi informatici reato obblighi di assistenza familiare reato violazione obblighi familiari reato violazione password reato di violazione della riservatezza reato violazione segreto d'ufficio reato violazione sorveglianza speciale reato violazione segreto bancario

Criminalità organizzata  è forma criminale organizzata di delinquenza associata che richiede una stabile organizzazione di più persone al fine di commettere più reati, per ottenere, direttamente o indirettamente, benefici finanziari o materiali.
L'attività criminale è sempre più legata a una serie di scambi internazionali e intercontinentali, dove la singola organizzazione territoriale appare spesso come un segmento di un'attività che, a monte ea valle, impiega una complessa catena di relazioni e di complicità, e quindi può essere compreso e combattuto, solo dalla definizione di un quadro.


Che può essere chiamato criminalità organizzata?
Parlando di criminalità organizzata non dobbiamo dunque necessariamente pensare a organizzazioni piramidali o permanentemente interconnesse, ma a pratiche delittuose che non sono quelle tipicamente 'predatorie', rapine o aggressioni, bensì tali da consentire grandi attività economiche e connessioni con mercati che interessano la gente comune.

In tal modo le associazioni criminali si assicurano un giro d'affari continuativo e una certa tolleranza sociale. Tipiche loro attività sono, dunque, il contrabbando in genere, il narcotraffico, la prostituzione, l'emigrazione clandestina, il commercio di armi. In molti casi (ma non in tutti) l'organizzazione si caratterizza per il controllo di un determinato territorio, per es. un quartiere: in questo caso la sua attività più tipica è il racket, ossia l'estorsione continuativa e sistematica su attività economiche lecite e magari anche illecite.

La parola racket nacque negli Stati Uniti del primo dopoguerra per definire una relazione perversa tra criminali da un lato e dall'altro i soggetti (quali uomini d'affari, politici, autorità di polizia) senza il cui sostegno è ben difficile che la criminalità organizzata possa svilupparsi e prosperare. La tolleranza sociale implica molto spesso una tolleranza istituzionale.


Il caso associativo di cui all'art. 416 bis c.p. (indicato come "associazione di tipo di mafia ") svolge una funzione centrale all'interno del sottosistema criminale riferimento speciale alla criminalità organizzata. Da un lato, la norma costituisce il primo profilo di specialità, arricchendo l'arma legale di uno strumento di grande potenziale repressivo; dall'altro, rappresenta il fulcro sistematico di una rete di disposizioni di "diritto penale speciale" di combattere il fenomeno della criminalità organizzata, che si è diffusa oltre delle regole sostanziali, tra cui: misure preventive, norme procedurali e penitenziarie73. In breve, la qualifica di a comportamento come "mafioso" comporta l'attivazione di una serie di dispositive legale, con poco o nessun inconveniente per i diritti degli imputati.

Avvocato specializzato in casi di mafia: Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta.


Quali sono I reati di mafia?
Con il decreto legge n. 367 del 1991 (poi convertito nella Legge n. 8 del 1992) e intitolato, appunto, "Coordinamento delle indagini nei procedimenti per reati di criminalità organizzata" si è dato vita alle Direzioni distrettuali antimafia (art. 70-bis ordinamento giudiziario) e alla Direzione nazionale antimafia (art. 76-bis ord. giud.) costituita dal Procuratore Nazionale Antimafia e da venti magistrati del pubblico ministero che sono i sostituti procuratori nazionali antimafia. Il Procuratore nazionale antimafia esercita le funzioni di coordinamento delle indagini condotte dalle singole Direzioni distrettuali antimafia (DDA) nei reati commessi dalla criminalità organizzata, garantendo la conoscenza delle informazioni tra tutti gli uffici interessati.


L'amministrazione distrettuale antimafia nella Repubblica italiana è l'organo delle Procure della Repubblica presso la Corte delle Capitali di ventisei tribunali distrettuali di appello, a cui la giurisdizione è assegnata ai procedimenti relativi ai reati di mafia; In particolare, ha il dominio assoluto sull'indagine dei reati di cui all'articolo 51, comma 3-bis cp.p.


In effetti, il legislatore ha definito una serie di regole che identificano tale differenziazione: in primo luogo, l'articolo 407, paragrafo 2, lettera a) cp.p. Estende a un totale di 2 anni la durata totale delle indagini preliminari rispetto al termine ordinario di 18 mesi; inoltre, l'articolo 405, paragrafo 2, cp.p. In maniera analogica, fiss in anno un (il doppio rispetto che le procedure per la domanda di reati comuni) il termine entro il quale il pubblico ministero di posta normalmente tenuto una richiedere il rinvio a giudizio della persone alla which e attribuito il reato iscritto nel registro delle notizie di reato.


Inoltre, l'articolo 406, paragrafo 5a cp.p. Denominato "proroga del termine" contempla una disciplina derogatoria rispetto alla procedura ordinaria: escluse, infatti, le forme ogni sa contraddittorio con la gente sottoposta alle indagini riguardo alla proroga, percio definita "coperta" al bene di salvaguardare gli sviluppi delle attività investigativa dai tentativi sa deprezzamento o inquinamento riportato su inchieste relative a reati di mafia.


Nel caso di procedimenti di crimine organizzato, il diritto di avviare poteri investigativi e coercitivi attribuiti alla polizia è aumentato.
A questo proposito, vale la pena menzionare la possibilità data ai funzionari e agli ufficiali di polizia giudiziaria di procedere - nel procedimento per la prevenzione e la repressione del reato di cui all'articolo 416 bis cp. e quelli commessi in relazione ad esso, così come i reati relativi al riciclaggio di denaro sporco - alle ispezioni e ricerche con la successiva autorizzazione del pubblico ministero.


Sia nella fase preliminare dell'udienza che nella fase di discussione, si applicano regole speciali per la partecipazione dell'imputato al processo.

 
 

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it