Reato Di Contrabbando E Spaccio Di Droga, avvocato penalista

Avvocato penalista per detenuti per Spaccio Di Droga Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta.

Avvocato penalista per detenuti per Spaccio Di Droga Roma Milano Napoli Torino


La legge penale sui narcotici, nota anche come legge sulla droga, è stata al centro del dibattito politico per molti anni che ha portato a un aggravamento o una riduzione delle pene per la vendita di stupefacenti, invece, invariata la condotta ritenuta illegale.
Allo stato attuale, la legge propone la differenza tra le cosiddette droghe leggere (hashish, marjuana) e le droghe pesanti (cocaina, eroina e droghe sintetiche), per quanto riguarda le pene previste. Procediamo con l'ordine iniziando a vedere quali atti illegali sono vietati dalla legge e penalizzati.


La legge individua, oltre alla cessione a titolo oneroso (vendita), di prima e immediata comprensione,  diverse altre condotte illecite punite con le stesse pene previste per la vendita di sostanza stupefacente. Così, ad esempio, è punita la coltivazione, il trasporto, la raffinazione, la consegna, l’invio e le altre condotte specificamente indicate tutte ritenute di rilievo penale.

Spaccio di Sostanze stupefacenti
Spaccio di Sostanze stupefacenti?
In effetti, la legge si limita a prevedere che quando i mezzi, il modo o le circostanze dell'azione o la qualità e la quantità delle sostanze, la distribuzione (e / o altri comportamenti descritti dalla legge) sono di entità minore le pene detentive da uno a sei anni e la multa da € 3.000 a € 26.000 si applicano.
In sostanza, la valutazione del piccolo volume di canali di distribuzione è un apprezzamento non solo della qualità e della quantità dei narcotici, ma anche di tutte le altre circostanze del reato, dei mezzi utilizzati, dei metodi di esecuzione, tutti indicativi della capacità criminale il crimine e il pericolo sociale della sua condotta illecita.


Chi sta scontando l'offesa per reati di droga?
Il traffico di droga ambizioso su scala internazionale rappresenta il più grande beneficio per le organizzazioni criminali di grandi dimensioni, in quanto è un'attività che ti consente di moltiplicare i tuoi guadagni in un tempo molto breve, anche se ha bisogno di una specialità criminale, basata principalmente su relazioni di fiducia con il mondo esterno. Ciò che accade molto spesso, quindi, è la guerra che irrompe tra i narcotrafficanti stessi per controllare il mercato della droga.


Nel caso dei narcotici, la legge italiana punisce la detenzione per uso non esclusivo. D'altra parte, se il possesso di droga è per uso personale, può essere soggetto solo a sanzioni amministrative. È compito del giudice accertare se le circostanze del caso specifico sono un sintomo dell'attività di traffico o di una responsabilità penale puramente personale.

In particolare, tali circostanze sono previste dall'art. 73, comma 1bis. A) del DPR del 1990 dove si afferma che l'uso non è esclusivamente personale nel caso di stupefacenti o sostanze psicotrope che, in particolare, se superano i limiti massimi previsti dal decreto del Ministro della salute o in via di presentazione per quanto riguarda il peso lordo totale o l'imballaggio frazionato, o altre circostanze dell'azione, sembrano essere solo per uso non personale.


È anche possibile che anche le sostanze quantitative al di sotto del massimo rilevabile nelle tabelle ministeriali possano integrare il reato laddove le altre modalità di azione possono essere applicate solo per uso non personale (ad esempio trasferimento e recupero di una singola dose di stupefacente in flagrante di reato se venduto a terzi) o viceversa oltre il massimo rilevabile non ha alcun significato criminale perché le altre circostanze di fatto escludono un'attività di vendita.


Sanzioni per la vendita di sostanze stupefacenti?
L'art. 73 del D.P.R. 309 del 1990, che disciplina la produzione, il traffico e il possesso di stupefacenti o sostanze psicotrope è una norma che include tre diverse ipotesi sanzionatorie, ciascuna delle quali include al suo interno varie sanzioni penali elencate nella norma.


Recupero da 6 a 20 anni + mese da 26.000 a 260.000 euro (sanzioni previste ai paragrafi 1, 1a e 3)
Questa è una norma che include tra 6 e 20 anni di reclusione e una multa da 26.000 a 260.000 euro, e pratiche diverse, e in particolare coltivazione, produzione, produzione, estrazione, raffinazione, vendita, offerta o immissione sul mercato, vendita, distribuzione, commercio, trasporto, procacciamento di terzi, invio, passaggio o spedizione, consegna di droghe o sostanze psicotrope.


Lo stesso vale per coloro che importano, esportano, acquisiscono, ricevono qualsiasi titolo o contengono illecitamente narcotici, che per quantità (superiore alla cosiddetta QMD, quantità minima rilevabile secondo le tabelle del Ministero della Salute), la modalità di presentazione e le circostanze del fatto , sembra essere solo per uso non personale.
Nel caso di medicinali contenenti sostanze psicotrope eccessive, le quantità stabilite si trovano nelle tabelle precedenti, le sanzioni sopra citate sono ridotte di 1/3 a metà.


Recupero mensile a 4 anni a 4 anni + multa da 1.032 a 10.329 euro. L'ipotesi di lieve entità.
Questa ipotesi sanzionatoria, prevista dal comma 5 dell'art. 73 del D.P.R. 309 del 1990, senza distinzione tra droghe leggere e pesanti, si verifica quando le condotte descritte nei primi paragrafi (quindi anche la distribuzione) sono considerate "lievi".

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it