Pornografia infantile, prostituzione minorile, avvocato penale

Avvocato penalista - Pornografia infantile, prostituzione minorile. Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta

Avvocato penalista - Pornografia infantile, prostituzione minorile. Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna

Ciò  da una prima lettura del documento è che la prostituzione è fino ad oggi, un fenomeno ancora sommerso e difficile da trasportare, ma in costante e rapida crescita. E non sono solo i giovani stranieri ad essere, nonostante loro, i protagonisti.


La prostituzione dei minori ha profili complessi derivanti dalla molteplicità delle tipologie con cui si manifesta il fenomeno. Se, da un lato, si tratta di trattare con i migranti che sono vittime della tratta; dall'altra, ci sono anche adolescenti italiani che sono tentati di prostituirsi da famiglie in situazioni di assoluta povertà.

Questi "piccoli schiavi" del sesso sono legati da condizioni di estrema fragilità e difficoltà, dove la prostituzione vive nella disperazione, nella mancanza di alternative e nella mancanza di beni di prima necessità.


La Commissione, alla luce di questa situazione di gravità sociale, aveva deliberato nella seduta del 4 dicembre 2013 due inchieste: una sulla povertà e sulla disabilità; l'altro, sulla prostituzione minorile, con l'obiettivo di verificare in quest'ultimo caso la diffusione del fenomeno e curare l'aggiornamento del quadro informativo acquisito attraverso un'analoga indagine condotta nella XVI legislatura.


L'indagine della Commissione ha cercato di approfondire il contesto di riferimento sociologico in cui il fenomeno è inquadrato, identificando, ove possibile, strumenti e iniziative contrastanti finalizzati alla prevenzione, anche attraverso la promozione di specifiche campagne di sensibilizzazione nazionali su questo tema, in collaborazione sia con gli organismi istituzionalmente competenti che con le associazioni di volontariato nazionali più rappresentative.

Pornografia infantile

Pornografia infantile come si trova e quali sono I reati?
Tra le principali iniziative prese a livello sovranazionale nella lotta contro la pornografia infantile dovrebbe essere menzionato in aggiunta alla Convenzione sui diritti dell'infanzia del 1989 e il protocollo Facoltativo sui diritti del minore contro la pornografia infantile e la prostituzione delle Nazioni Unite adottate a New York nel 2000, la raccomandazione del Consiglio d'Europa R (2001) 16 sulla protezione dei minori contro lo sfruttamento sessuale e la decisione quadro dell'Unione europea 2004/68 / GAI sulla lotta allo sfruttamento sessuale dei minori e pornografia infantile.


Particolarmente importanti sono la Convenzione sulla criminalità informatica 2001 e soprattutto la recente Convenzione di Lanzarote del Consiglio d'Europa del 2007 sulla protezione dei minori contro lo sfruttamento sessuale e l'abuso sessuale, che rappresenta oggi uno degli strumenti internazionali più avanzati nella lotta contro la pornografia infantile.

criminalità informatica

Già nella raccomandazione R (2001) 16, l'obbligo per gli Stati membri doveva essere imposto sanzione, oltre a atti di produzione non autorizzati e deliberati, offerta e messa a disposizione di materiale pedopornografico, anche quelli preparatori del possesso e del procurare per sé o per altro materiale.


L'art. 9 della Convenzione sulla criminalità informatica del Consiglio d'Europa richiede gli Stati membri punire la produzione, la distribuzione, la diffusione, la messa a disposizione, l'acquisto e possesso di materiale pedofilo. Rispetto alla raccomandazione R (2001) 16, La Convenzione sulla cibercriminalità lascia tuttavia agli Stati membri il potere di non sanzionare, in tutto o in parte, il semplice possesso o l'acquisto di se stesso o altro materiale pornografico (articolo 9, par. 4, CoC). L'art. 9, par. 2, CoC, afferma che nella nozione di pedopornografia non lo è solo materiale reale, ma anche realistico e virtuale.


La Convenzione di Lanzarote prevede anche l'imputazione di due atti ulteriori preparatori: il semplice accesso consapevole, attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ai siti pedonali (articolo 20, paragrafo 1, lettera f) e c.d. cura dei bambini (articolo 23). Tra le iniziative legislative prese dall'Unione Europea nella lotta contro la pornografia infantile vale la pena ricordare qui la decisione quadro 2004/68 / GAI che impone agli Stati i membri hanno l'obbligo di punire i reati di sfruttamento reati minori "(articolo 2) e" pedopornografia "(articolo 3) e, tra questi, il possesso di materiale pedopornografico, tra cui "virtuale" e "apparente" (Articolo 1 (b), (ii) e (iii)).


Prostituzione minorile, quali sonoi reati?
Le norme sulla protezione sessuale sono state modificate da due leggi: 66/1996 e 269/1998, che definiscono rispettivamente la nozione di pedofilia e prostituzione infantile come crimini contro la personalità individuale, in quanto mettono i minori in una condizione simile alla schiavitù.


Un aspetto importante considerato è la globalizzazione della pedofilia che evidenzia come il reato di prostituzione minorile è legato al reato del turismo sessuale. Alla fine, si stanno prendendo in considerazione nuove linee guida per la dottrina e la legge e la prostituzione (protocolli adottati il 21 dicembre 2002): la prostituzione sarà punita per strada o in un altro luogo pubblico e verranno inflitte sanzioni anche ai clienti .


L'ipotesi tipica di "procurare" abbraccia tutti quei comportamenti che sono destinati a portare in nell'ambito della disponibilità dei soggetti materiale pedopornografico. Pensa per esempio a tutti i tubi finalizzati all'ottenimento del materiale citato, che possono essere facilmente realizzati su Internet.
La "Dichiarazione finale della Conferenza mondiale di Stoccolma" del 1996 ha abilmente classificato lo sfruttamento sessuale dei bambini a fini commerciali come una coercizione paragonabile al lavoro forzato o alla schiavitù contemporanea

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it