Reati incendio doloso boschivo piromani avvocato penalista

Avvocato penalista, Reati incendio doloso boschivo piromani: Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta.


Chiunque accenda un fuoco su boschi, o foreste, o per la forestazione per il rimboschimento, proprio o altri, viene punito con la reclusione da quattro a dieci anni.
Se l'incendio di cui al primo comma è colpevole di colpevolezza, la pena è da 1 a 5 anni di carcere.

Avvocato penalista, Reati incendio doloso boschivo piromani: Roma Milano Napoli Torino Palermo
Le sanzioni previste dal primo e dal secondo comma sono aumentate se l'incendio comporta un pericolo per gli edifici o danni alle aree protette.
Le sanzioni previste dal primo e dal secondo comma sono aumentate della metà, se l'incendio ha causato danni ambientali gravi, estesi e persistenti.


E pensare che il legislatore, per legge L.353 / 2000, non era stato indulgente quando aveva previsto, per coloro che deliberatamente accendevano foreste, foreste o foreste, la pena della reclusione da quattro a dieci anni, identificando l'incendio della foresta come una figura autonoma di crimine e non più come aggravante del reato di licenziamento (da tre a sette anni di reclusione). Devono essere aggiunte le spese sostenute per estinzione e danni.


Il codice penale punisce anche la condotta di coloro che vanno in una foresta per una passeggiata o un picnic a causa del suo comportamento incoerente e irresponsabile o negligenza, imprudenza o imperfezione, causa un incendio.


In questo caso, la pena prevista è la reclusione da uno a cinque anni.
La severità della legislatura è stata piuttosto virtuale. Dal 2000 al 2013, un totale di 5.302 persone sono state segnalate all'Autorità Giudiziaria per gli incendi boschivi, mentre solo 171 sono state prese in custodia o sottoposte a misure detentive. (Fonte forestale dello Stato). L'effetto deterrente della sanzione doveva essere irrilevante, date le ricorrenti cronache estive.


Va notato in anticipo - a beneficio dei lettori che non sono legalmente qualificati - che l'arte. 423 / bis del codice penale prevede l'importante reato di incendi boschivi. Un crimine di base per la lotta contro i criminali incendiari di ogni categoria. Infatti, nel primo paragrafo, questo articolo fa riferimento al caso di un incendio boschivo (che riguarda i veri criminali incendiari), con una pena detentiva da quattro a dieci anni; Nel secondo paragrafo, tuttavia, vi è il caso di un incendio forestale difensivo (punito con la pena di reclusione da uno a cinque anni). Quindi, nel terzo paragrafo, la previsione di un aumento della sanzione se l'incendio è pericoloso per gli edifici o il danno nelle aree protette, nel quarto paragrafo un altro aumento della penalità se l'incendio causa danni ambientali gravi, estesi e persistenti.


Quali sonoi reati per gli incendi boschivi?
Come è evidente, si tratta di un crimine di straordinaria importanza a fini preventivi e repressivi rispetto al fenomeno più grave e dilagante degli incendi boschivi; quindi, un crimine piccolo nel contesto della legge ambientale, un crimine che certamente non può essere classificato nella categoria del c.d. "Minori reati" (salvo per voler considerare "reato minore" il crimine di devastare il nostro patrimonio forestale rimasto e sopravvissuto con il fuoco).


Pertanto, se l'imputato di un tale reato grave (in primo luogo, ma poi sotto forma di illecito) dopo la conclusione del processo viene giudicato colpevole, sarà condannato a una pena detentiva (pena detentiva) e dopo il passaggio nei giudizi della sentenza (quando tutte le fasi di possibili appelli e appelli sono esauriti), verrà eseguita l'esecuzione della sentenza.

In pratica, viene data esecuzione della pena detentiva effettiva per l'espiazione della pena(tranne nel caso specifico che la stessa pena non era soggetta alla sospensione condizionale se il soggetto e l'entità della punizione consentivano la concessione di tale beneficio). Questa procedura è regolata dall'art. 656 del codice di procedura penale, che nel primo paragrafo afferma che "quando viene eseguita una sentenza di reclusione, il pubblico ministero emette un ordine di esecuzione con il quale, se la persona condannata non è detenuta, viene imprigionato".


Tuttavia, l'arte di cui sopra. 656 C.P.P. nel quinto paragrafo c'è una forma - per così dire - "attenuata" dell'esecuzione della punizione. In effetti, prevede che in alcuni casi specificatamente meno specificati come livello di penalità, il pubblico ministero sospenda l'esecuzione, salvo quanto previsto ai paragrafi 7 e 9 dello stesso articolo.


Piromani, cosa dice la legge?
Che diamine è il piromane che viene catturato, perché in Italia di crimini impuniti, impuniti soprattutto sono solo i piromani, che rappresentano circa il 60% dei casi di incendio. Perché è vero che c'è qualcuno che spara fuoco per disattenzione (come un ladro buttato via), e ci sono anche quelli che mettono fuoco, forse solo per bruciare rifiuti o sputi e quindi non possono controllarlo; ma c'è anche e soprattutto chi brucia solo per il piacere di vedere l'effetto che fa.

Non auguro a nessuno di vedere, come è successo a me, sparare più di un punto nello stesso tempo all'interno di una foresta: un classico dei siluri schiaccianti. Una scena che scuote il cuore. Tuttavia, ho l'impressione che possa esserci anche qualche confusione che viene al fuoco nella convinzione che possa rinnovare il pascolo, il rimboschimento o la costruzione quando non è possibile per legge.

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it