Frode di sicurezza sociale, truffa inps inail pensioni, avvocato

Avvocato penalista specializzato in Frode di sicurezza sociale, truffa inps inail pensioni - Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze Bari Catania Venezia Verona Messina Padova Trieste Taranto Brescia Parma Prato Modena Reggio Calabria Reggio Emilia Perugia Livorno Ravenna Cagliari Foggia Rimini Salerno Ferrara Sassari Latina Giugliano in Campania Monza Siracusa Pescara Bergamo Forlì Trento Vicenza Terni Bolzano Novara Piacenza Ancona Andria Arezzo Udine Cesena Barletta

Avvocato penalista specializzato in Frode di sicurezza sociale, truffa inps inail pensioni - Roma Milano Napoli Torino Palermo Genova Bologna Firenze

L'INAIL (Istituto nazionale per l'assicurazione infortuni sul lavoro) è un organismo pubblico che mira a proteggere i lavoratori da infortuni sul lavoro per ridurre il rischio di lesioni ai lavoratori che svolgono attività basate sul rischio ma anche a garantire reintegrazione nella vita lavorativa degli infortunati al lavoro.
Ad esempio, in caso di incidente sul lavoro, l'INAIL interviene dando al lavoratore un sostegno economico.


Inail è finanziato dall'assicurazione obbligatoria che i datori di lavoro pagano per tutti i loro dipendenti.
Oltre a garantire la copertura dei rischi sul lavoro, l'Istituto promuove e persegue tutta una serie di obiettivi e obiettivi correlati: dalle iniziative per ridurre il tasso di infortunio in Italia al reinserimento nel settore occupazionale delle vittime di incidenti sul lavoro.

L'assicurazione contro l'infortunio, oltre a coprire il rischio di infortuni sul lavoro, copre anche le malattie professionali a livello assicurativo, ovvero le malattie professionali derivanti dal perseguimento di qualsiasi tipo di lavoro, compresi naturalmente quelli che il gergo è definito come usurpatore.


L'Istituto nazionale per l'assicurazione infortuni sul lavoro è strutturato a livello organizzativo negli uffici centrali, principalmente a Roma, e negli uffici territoriali presenti in tutte le regioni italiane al fine di garantire la fornitura di servizi e di fornire le finalità della gestione del rapporto assicurativo, assistenza omogenea e svolgimento di compiti uniformi su tutto il territorio nazionale.


Quali sono le truffe INPS?
L'INPS, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, è una delle più importanti istituzioni europee di sicurezza sociale e gestisce quasi l'intera previdenza italiana. Per entità, il suo budget è secondo solo allo stato. Ma cos'è realmente l'INPS? E quali sono le attività che vanno avanti da decenni? Facci sapere un po 'di più e chiarisci alcune delle principali domande sulle funzioni dell'Istituto.


L'attività principale dell'Istituto consiste nella liquidazione e il pagamento delle pensioni, delle prestazioni previdenziali e delle prestazioni sociali. Diamo un'occhiata brevemente in dettaglio, uno per uno.
Le truffe INPS rappresentano un fenomeno serio e diffuso - in particolare nel settore agricolo e nelle regioni del sud Italia - e coinvolgono diversi attori (criminali, imprenditori, "colletti bianchi" e falsi lavoratori); ci sono quasi sempre altri reati gravi, compresa l'associazione criminale, compresi i mafiosi, le truffe in altri enti pubblici, i falsi crimini.


L'INPS, per il suo ruolo istituzionale di fornitore di prestazioni sociali di vario tipo, è spesso tra i soggetti passivi del reato di cui all'articolo 640bis cp; in particolare, questo è fatto nel contesto di c.d. sostegno al reddito, ma a causa della maturazione dei contributi figurativi relativi al pagamento delle indennità di disoccupazione, vi sono anche effetti sulla posizione complessiva delle persone interessate ai fini dei requisiti pensionistici.
Spesso le somme erogate dall'INPS sono divise tra i lavoratori falsi e gli organizzatori della truffa; alcune volte sono coinvolti nell'attività illegale di funzionari pubblici o altri professionisti.


La gravità del fenomeno è ulteriormente evidenziata dal fatto che i numerosi procedimenti penali avviati nel corso degli anni coinvolgono centinaia o migliaia di imputati e che la sua rotazione monetaria è molto alta.
A tal riguardo, la legge 27 marzo 2004, n. 77, che ha modificato il D.L. 16 del 2004, ha previsto un nuovo metodo di reclamo aziendale per la valutazione dei contributi previdenziali dovuti: dopo la presentazione di questo reclamo, se successivo alla stima tecnica - prevista per il confronto dei dati aziendali e degli articoli relativi alla manodopera (Articolo 8 c.2 del decreto legislativo 375/1993) - si stabilisce che l'esecuzione del lavoro non viene effettuata, l'INPS cesserà di erogare tali benefici ai fini della sicurezza sociale.


Quali sonoi frodi di sicurezza sociale,pensioni?
Un parente in pensione, un membro della famiglia non può percepire la sua pensione. Pertanto, se questo è anche pagato dall'INPS sul conto del defunto in pensione, l'importo deve essere immediatamente restituito dai parenti. È vero che il Comune deve denunciare la morte del pensionato agli Inps, ma poiché spesso ciò non accade o si verifica un rallentamento, gli eredi dovranno chiudere il conto o prendere in carico di informare l'istituzione di sicurezza sociale della cessazione del diritto alla morte.


Se ciò non accade, gli eredi commettono il reato di indebita percezione dell'erogazione a danno dello stato. La Corte suprema, tuttavia, ha chiarito che si tratta del reato più grave fraudolento quando gli eredi hanno fatto artifici e truffe (come documenti falsi) per ottenere lo stesso ammontare della pensione del defunto. In breve, ciò che è importante sapere è che la percezione ingiustificata dei pagamenti delle pensioni è sempre un crimine.


Il chiarimento arriva dalla Corte Suprema, che, in una recente sentenza, ha dichiarato che, se, in casi simili, il reato di "indebita percezione delle erogazioni a danno dello Stato" crimine fraudolento aggravato quando il colpevole usa o presenta affermazioni false o attestanti cose non vere o omette le informazioni dovute, che sono fraudolente.


In breve, ogni volta che la falsa dichiarazione di una situazione di invalidità è accompagnata da una falsa documentazione, cioè dall'uso colpevole di artifici e truffe per confondere la realtà e gli uffici competenti dell'istituto di pensionamento, allora il concorso sarà più serio e, con esso, condanna.

Contattaci adesso su Whatsapp

 

avvmassimoromano@gmail.com

Avvocato penalista urgente
Siamo avvocati penalisti e offriamo assistenza legale in diritto penale internazionale, in caso di detenzione sia in Italia o all'estero contattaci subito un nostro avvocato vi assisterà 24x24, gestiamo casi di reati penali: arresto, detenzione, mae, droga edestradizione in tutto il mondo, contattaci adesso.

© 2018 avvocati-penalisti.it All Rights Reserved. Designed By avvocati-penalisti.it